Categorie
Essere un Ciclista

Depilare le gambe del Ciclista. È meglio o peggio? Facciamo chiarezza.

🎧Ascolta questo episodio che parla di “ Perché i ciclisti depilano le Gambe “, con la tua app preferita. Clicca sul pulsante corrispondente e poi fortissimo sul tasto iscriviti!


Accedi ♡ ai canali della community iscriviti!
Per avere altro materiale e aggiornamenti. ▼

istagram

Testo scritto dell’episodio

Le gambe per un ciclista sono come il violino per il violinista.
Strumento di lavoro per i ciclisti professionisti e strumento di divertimento per i ciclisti amatori.
Pertanto, è essenziale trattare le nostre gambe con estrema cura.
Oggi parlo di come e perché, depilarte le gambe per un ciclista, è sempre stato fatto e sempre sarà fatto
dai ciclisti di tutti i livelli e tutte l’età.

Sono Luigi Vergari, ti do il benvenuto caro ciclista sei su A Ruota Libera il primo podcast di ciclismo pedalato e sensoriale.
rimani fino alla fine di questo episodio, ti parlo di prima:

  1. Le motivazioni che spingono la maggior parte dei ciclisti a depilare le proprie gambe:
    • Alcuni di questi motivi sono validi altri meno e ti darò una chicca, riguardo l’aerodinamicità.
  2. In fine vediamo pro e contro dei metodi usati dai ciclisti per depilarsi.

 Buon ascolto!

Sono lieto di annunciare che questa settimana abbiamo fatto il BOOM con il sondaggio!
Si perché il consueto sondaggio di A Ruota Libera, che sottopongo settimanalmente alla community ha avuto un esaltante successo!
Della serie tira più il un pelo che un carro di buoi, ah ah anche se sono i peli delle gambe e di maschi per giunta… Ah ah

Difatti…

Più 1000 ciclisti hanno partecipato, sia su Facebook che su Telegram.
Segno che l’argomento della depilazione gambe è molto sentito dai ciclisti,
questo lo si capisce anche dalla quantità di commenti che hanno accompagnato i vari post che ho pubblicato nei i gruppi sparsi su Facebook.

Prima di vedere se le convinzioni dei ciclisti che hanno votato possono essere plausibili,
voglio farti delle raccomandazioni:
Continua la compagna di sensibilizzazione alla condivisione di A Ruota Libera con i tuoi amici ciclisti,
Come dici lo hai già fatto? Dai fallo di nuovo, magari a qualcuno è sfuggito, insistimos
condividere è il modo migliore per aumentare la nostra community,
condividi il canale a ruota libera di spotify nel gruppo WhatsApp della tua società ciclistica, perché spotify?
perché spotify è la piattaforma più comoda per ascoltare il podcast,
e ricorda che in ogni episodio su spotify trovi il tasto “visualizza altro” dove aggiungo sempre dei link utili
con approfondimenti, immagini, video riguardanti il tema trattato nell’episodio,
anche per l’episodio che stai ascoltando, in altre info di spotify trovi due video riguardanti depilazione e aerodinamica,
scarica gratis Spotify è poi fortissimo sul tasto segui!

Detto questo torniamo alle motivazioni per cui i ciclisti si depilano le gambe.

Io mi depilavo soltanto in vista di gare o manifestazioni a cui ho partecipato,
ma sinceramente dopo l’approfondimento che ho condotto per questo episodio, mi sono convinto a radermi le gambe più spesso,
sia per le ragioni che ti dirò tra poco ma anche come spirito di appartenenza a una comunità,
siamo un popolo! Allora le gambe lucide è sicuramente un segno distintivo che contraddistingue un ciclista.

Cercando sul web ho ottenuto una serie di motivazioni ho scelto le più convincenti e l’ho inserite in un sondaggio,
La Domanda posta alla community di a ruota libera è stata:

            Ti depili le gambe? E perché?

Le opzioni di scelta sono:

  1. Igiene in caso di ferita
  2. Ragioni estetiche
  3. Usanza
  4. Facilitare i massaggi
  5. Fattore Termico
  6. Aerodinamica

Ho voluto inserito anche la scelta “non mi depilo” e il risultato mi ha dato ragione infatti il 26% dei votanti ha dichiarato che non si depila affatto,
questi ciclisti sono stati i più spiritosi e bizzarri nei commenti su Facebook,
dando come ragione delle loro gambe pelose: la virilità, il maschio alfa del gruppo è peloso! Ah ah ah
o che le gambe rasate non piacciono alla propria ragazza o moglie, motivazione abbastanza diffusa tra i ciclisti che non si depilano,
tanto che ho ricevuto commenti, sotto al sondaggio, di mogli che animatamente lo hanno confermato.
La motivazione più credibile che ho ricevuto nei commenti di chi non si rasa è che fatta una volta La depilazione rende schiavi,
beh non hanno tutti i torti, in peli crescono in fretta,
e una volta fatto l’occhio alla nuova estetica delle gambe, ci si abitua,
a quel punto, uscire in bici con i pillazzi comincia a dare un certo disaggio psicologico. Ah ah ah

Queste erano le motivazioni dei “no shave

Mentre ora vediamo quelli che:
Per me un ciclista si depila l’altro è uno che va in bicicletta” ah ah

Come vedete in questo caso siamo diametralmente opposti,
se consideriamo i 1000 ciclisti del sondaggio
sono i tre quarti che non sopportano uscire con i peli alle gambe, per svariati motivi.

Comincio a dire le motivazioni che hanno raggiungo la maggioranza e continuo in modo decrescente
per ognuna ti dicco se è confermata da un dato di fatto, oppure non è una motivazione senza fondamente.

Igiene in caso di ferita

La maggior parte di ciclisti si depila e la fetta più grossa lo fa per Igiene in caso di caduta!

Questo motivo ha raggiunto 36% molto di più dei “NO SHAVE”

Chi ha subito una piccola operazione o anche semplici punti di sutura lo sa,
il pelo non va d’accordo con le ferite aperte,
depilandosi preventivamente, il ciclista, specie quello amatoriale,
si difende da potenziali complicazioni che i peli provocano in una malaugurata caduta,
anche attaccare e staccare i cerotti senza peli da meno problemi.

Quindi questa motivazione cioè “Igiene in caso di ferita è convincente”. Quindi è Confermata!

Ah si c’è da fare un’altra precisazione…

Se sei uno di quelli che si depila per igiene in caso di caduta, vorrei avvisarti che lo stesso discorso vale anche per le braccia,
quindi per mantenere una coerenza per questa tesi dovresti rasare anche i peli delle braccia,
io ne ho visti pochi ciclisti depilati anche sulle braccia, tu lo fai?

Lascia un commento e fammelo sapere…

Ragioni estetiche

Al secondo posto con il 20% delle preferenze, c’è il fattore estetico.
Se ci fosse Vincé direbbe:
“Certo Luigi, il ciclista si è sempre rasato le gambe, me lo ricordo bene,
quando io ero ragazzino già lo facevamo, per imitare, i campioni, Coppi, Bartali erano i nostri idoli e noi volevamo somigliare a loro.”

Ah ah grazie Vincè, credo che anche oggi viene fatto per lo stesso motivo, ma non tutti lo dicono.

In effetti una gamba scolpita con un bel quadricipite femorale, un bel bicipite femorale non fa lo stesso effetto se è ricoperta da folti peli neri.
Anche come fattore psicologico, ha il suo perché,
se non lo provi non puoi capirlo,
quando sei in sella e ti guardi la gamba depilata e abbronzata fendere l’aria, inconsciamente pedali più forte.
E’ una sciocchezza non considerare il fattore estetico, fa parte del gioco.

Quindi anche questa motivazione cioè “L’ Estetica è convincente”. Confermata!

Queste erano le tre opzioni più votate nel sondaggio:

  • Igiene in caso di ferita col 36%
  • Io non mi depilo col 26%
  • e “mi depilo per ragioni estetiche” col 20 %

ora rimangono altre quattro che non hanno raggiunto neppure il 10 %,
continua ad ascoltare che ci sarà un sorpresa per il fattore aerodinamico, quello meno votato, purtroppo.

Usanza

In terza posizione di chi si depila c’è l’usanza, cioè lo fa per tradizione, con il 6%.

Vincè lo diceva poco fa, e se lo domandate a qualche veterano del vostro gruppo lo può confermare,
il ciclista ha avuto sempre la gamba glabra!

Pensate questo:
Il telaio è cambiato negli anni, acciaio, alluminio, carbonio.
altre cose cambiano in continuazione, prima senza casco, poi casco in cuoio, ora in carbonio,
la tecnologia ne ciclismo cambia in continuazione,
ma due cose non cambieranno mai:

se non “hai la gamba”, non vai avanti, la seconda è che la gamba deve essere depilata.

Questa motivazione cioè “usanza, tradizione non è convincente”.
Non mi sento di confermarla perché non porta nessun giovamento, né sotto l’aspetto fisico, né psicologico.
Comunque massimo rispetto a chi si depila per tradizione… ah ah ah

Sei d’accordo? Lascia un commento, fammi sapere come la pensi.

Facilitare i massaggi

Questa è la motivazione principale per i professionisti, anche se oggi questo non è del tutto vero,
infatti con 5% dei voti, sfata questo falso mito, a quanto pare una piccola parte del popolo del ciclismo amatoriale si rade per facilitare i massaggi.

Questo vuol dire che si fanno massaggiare dal fisioterapista?
Non tutti, infatti molti si spalmano, da soli, alcune creme, la crema riscaldate prima o quella decontratturante dopo l’attività ad esempio,
è un ottimo motivo per tenere le gambe lisce e depilate.

Quindi questa motivazione cioè “Facilitare i massaggi è convincente”. Confermata!

Comunque, depilarsi per facilitare i massaggi e ottenere il massimo rendimento rimane una caratteristica dei professionisti.

Fattore termico

Al penultimo posto si è classificato con il 4% il fattore termico.
La peluria trattine sudorazione ed umidità di conseguenza in estate avere gambe depilate da un vantaggio sull’asciugatura più rapida del sudore.

Di contro, quando fa freddo, i peli trattengono uno strato di aria che forma una sorta di cuscinetto isolante, ostacolando la perdita del calore corporeo,
infatti d’inverno un rivestimento peloso sotto la salopette invernale genera in qualche modo una sensazione di caldo.

Allora questa motivazione cioè “Fattore termico non è del tutto convincente”.
Infatti d’inverno essere depilati non da beneficio, quindi la confermo solo a meta, confermata solo per l’estate.

Aerodinamica

L’ultima ragione per cui i ciclisti si depilano e l’aerodinamica con il 3%.
Questo evidenzia che la maggior parte di noi ciclisti non crediamo che l’attrito generato tra le gambe pelose e l’aria possa influire negativamente sulla prestazione.

Ne ero convinto anch’io, fino a quando non mi sono imbattuto nello studio fatto dalla Specialized.

L’azienda ciclistica statunitense ha condotto un test molto accurato nella galleria del vento,
la galleria del vento è un laboratorio dove viene misurato l’attrito dell’aria sulle superfici,
con l’ausilio di grossi ventilatori e vari sensori.

A 40km/h per un’ora, il vantaggio di una gamba depilata rispetto a una pelosa è di 70 secondi!

Ti invito a guardare il video che documenta l’esperimento fatto dalla Specialized,
dove dimostra che a 40km/h per un’ora, il vantaggio di una gamba depilata rispetto a una pelosa è di 70 secondi!
Se consideri che si vincono le gare per centesimi di secondo, capisci quanto sia importante questo risultato.
Metto questo video nella pagina dell’episodio insieme ad un altro video di un esperimento simile a questo ma il test, nel secondo video, è fatto ai peli delle braccia, si perché anche i peli delle braccia fanno attrito con l’aria.
Date un’occhiata a questi video, sono in inglese con i sottotitoli in italiano,
non ho trovato nulla riguardo a questo argomento in italiano.
La Specialized è l’unica azienda che si sta muovendo in questo senso.

Il vantaggio delle braccia depilate rispetto a una pelosa è di 19 secondi!

Quindi questa motivazione cioè “L’aerodinamica, è convincente”. Confermata!
Anche se pochi secondi su un giro di 40km a me personalmente non cambia il mondo… Tuttaltro!
Ma la confermo perché questi video danno la prova che depilarsi per questo motivo ha i suoi vantaggi.

Anche se ho esaminato le motivazioni una per una,
non è detto che, chi si depila lo fa solo per un singolo motivo,
infatti la maggior parte di queste ragioni è valida è sono state confermate,
a questo punto hai più di un motivo per depilarti!

Ora ti dico in che modo puoi farlo, come certamente sai ci sono vari metodi per la depilazione

Vediamo vantaggi e svantaggi per ognuno dei 5 che sono:

  1. RASOIO
  2. CREMA DEPILATORIA
  3. CERETTA
  4. RASOIO ELETTRICO
  5. EPILAZIONE CON LUCE PULSATA O LASER

RASOIO

Utilizzare un rasoio da donna è il modo migliore in assoluto per togliere i peli alle gambe ora ti dico i vantaggi:

i rasoi da donne sono progettati per radere le curve del corpo cioè le gambe,
mentre un rasoio da uomo è progettato per gli angoli più marcati del viso.

I rasoi sono relativamente economici (in particolare le versioni usa e getta)
e possono essere acquistati praticamente ovunque.

Lo svantaggio principale dei rasoi è la durata specialmente perché si radono parti del corpo di grandi dimensioni come le gambe,
quindi le lame si usurano in fretta, soprattutto se hai i peli folti. Occhio ai tagli accidentali.

CREMA DEPILATORIA

È un metodo di depilazione chimico.
Si basa infatti sull’azione di una particolare sostanza acida che è in grado di rompere il legame che tiene attaccato il pelo all’interno del follicolo.
Depilarsi con la crema significa quindi spezzare il pelo nel punto esatto in cui emerge in superficie,
proprio come se fosse il rasoio. Non si agisce sul follicolo, né sul bulbo come accade invece con la ceretta.
Si può usare su tutto il corpo, evitando però le zone intime.

Vantaggi: la crema depilatoria è piuttosto economica. Facile e veloce da usare, si stende sulla zona da depilare, si lascia in posa per qualche minuto, poi si risciacqua.

Svantaggi: Agendo chimicamente può irritare la pelle, causare follicoliti e peli incarniti.
Per questo, prima di spargere la crema ovunque, è consigliato provarla in una piccola area del corpo per vedere se si è allergici a qualche componente.
È sconsigliata se ci sono ferite o irritazioni sulla pelle.

CERETTA

È il metodo di depilazione più utilizzato dalle donne.
I risultati durano due/tre settimane, ma fa parecchio male, soprattutto se i peli sono particolarmente folti e spessi, come quelli dei maschi

Vantaggi: con la ceretta la pelle resta liscia per diversi giorni. Poi, quando i peli iniziano a spuntare, restano morbidi, senza quella fastidiosa sensazione di “carta vetro”.
La ceretta estirpa il pelo. Non lo taglia come succede con il rasoio o la crema.
La conseguenza? Strappo dopo strappo, il pelo si indebolisce, il dolore diminuisce e i peli diventano più radi.

Svantaggi: può provocare irritazioni, follicoliti o fastidi, oltre ad essere dolorosa.
La ceretta è sconsigliata in caso di problemi di fragilità capillare o di flebiti e vene varicose, perché i capillari sottili potrebbero facilmente rompersi.

RASOIO ELETTRICO

Molti ciclisti utilizzano il rasoio elettrico, e non è una cattiva scelta.

Vantaggi: il rasoio elettrico è pratico, economico e veloce, e qualcuno lo si può usare anche sotto la doccia.

Svantaggi: la depilazione non è mai totale, ma rimane sempre quel mezzo millimetro di ricrescita che può dare fastidio al tatto,
deve essere usato frequentemente.

EPILAZIONE CON LUCE PULSATA O LASER

È la tecnica più nuova, si fa in centri specializzati e aiuta ad eliminare in modo permanente i peli.
Si passa una manopola sulle zone da trattare, questo stromento lancia dei fasci di luce pulsata o laser che colpiscono.
Lo surriscaldano e ne indeboliscono il bulbo pilifero, facendolo cadere.

Vantaggi: i risultati sono permanenti e si ottengono a partire da qualche seduta.
Gradualmente i peli si indeboliscono e crescono sempre meno.

Svantaggi: È costoso, ovviamente, ma la spesa verrà abbondantemente ammortizzata nel tempo.
Dopo alcuni anni i peli possono riformarsi, in genere più piccoli e radi.
I risultati possono però essere mantenuti con sedute di mantenimento.

E per oggi e tutto cari ciclisti e care cicliste,
gli avvisi per entrare anche tu a far parte della nostra fantastica community te li o già dati,
trovi tutto nella descrizione dell’episodio o visualizza altro di spotify,
se ti piacciono i miei podcast corri a registrati alla mail list per avere altre risorse.
Ti aspetto.

Perché la fuga in solitaria non è una tattica vincente, saremo un gruppo compatto fino al traguardo.

Allora rimani in scia A RUOTA LIBERA!

Ciao

Di Luigi Vergari

A Ruota Libera è il primo podcast dedicato al ciclismo pedalato e sensoriale. Fatto da un ciclista amatore e rivolto ai ciclisti amatori.
La passione per questo splendido sport mi spinge prima di tutto a pedalare e poi a ricercare sempre le novità e scoprire le innovazioni che girano attorno al mondo del ciclismo.
In più farò interviste a ciclisti che hanno una grande storia alle spalle.
Sono anche appassionato di informatica, in particolare ho avuto varie esperienze da Web Master.

Rimani in scia A Ruota Libera!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *