Categorie
Interviste

Thomas Trentin: l’umiltà è la sua marcia in più contro la sclerosi

Di Thomas mi rimarrà la sua sincerità e la grande umiltà, ha dovuto affrontare tante difficoltà, con l’aiuto delle persone che gli sono vicine ha raggiunto grandi traguardi nel ciclismo e nella vita.

Ascolta l’ intervista a Thomas Trentin, un atleta paralimpico, che mi ha lasciato belle sensazioni: umiltà e sincerita. Lasciati coinvolgere anche te da questo episodio, ti basta far partire l’audio. Scegli la tua app preferita, clicca sul pulsante corrispondente e poi fortissimo sul tasto iscriviti!



Thomas Trentin

Chi è Thomas Trentin?

Thomas Trentin nasce il 10 Dicembre 1980 a Vicenza. Da piccolo frequenta gli Scout, finché a 19 anni non gli viene diagnostica la sclerosi multipla. Nel 2003 la malattia si manifesta con due forti attacchi che lo abbattono, ma ad aiutarlo ci pensa il suo capo, che lo invita per un giro in bici dal quale nascerà la sua grande passione.

Descrizione presa dal Sito Ufficiale di Obiettivo3
Paolo il capo di Thomas (con relative famiglie),
con lui ha iniziato a pedalare, ma soprattutto lo ha spronato a credere in sé stesso e a superare un brutto periodo della sua vita

Nel 2017 legge il libro di Zanardi, “Volevo solo pedalare”, che lo ispira, portandolo ad iscriversi alla prima Gran Fondo in bicicletta alle Tre cime di Lavaredo.
A gennaio 2018, durante le vacanze invernali, incontra Alessandro Cresti, che lo spinge a conoscere Obiettivo3. Thomas viene presto reclutato dal progetto e si unisce al gruppo degli “Sklerobikers”, ideato dallo stesso Cresti e che riunisce i ciclisti di Obiettivo3 affetti da sclerosi multipla. La sua più grande impresa è stata quella di completare, in 12 ore, la Sportful Dolomiti Race. Sposato con Sonia, è papà di Mathias, nato nel 2010.

Descrizione presa dal Sito Ufficiale di Obiettivo3
Thomas con Alex Zanardi
Thomas ha partecipato alla staffetta voluta da Alex Zanardi
OBIETTIVO TRICOLORE, hanno attraversato l’Italia.
Partita da Luino sul confine con la Svizzera e terminata a Santa Maria di Leuca.
Il testimone della staffetta
Thomas, davanti in bici, dietro Alex Zanardi con la sua hand-bike durante la staffetta.


Thomas ha completato, in 12 ore, una delle prove più dure in bici la “Sportful Dolomiti Race”

All’arrivo della Sportful Dolomiti Race

L’amore per le salite e le montagne, spingono Thomas a conquistare cime e passi montani

close

Un Regalo ♡ per te, aggiungi la tua mail, riceverai un Manuale di Biomeccanica del ciclismo:
•Telaio
•Terminologie
•Misure.
-Tutto in un file di 45 Pagine-

Di Luigi Vergari

A Ruota Libera è il primo podcast dedicato al ciclismo pedalato e sensoriale. Fatto da un ciclista amatore e rivolto ai ciclisti amatori.
La passione per questo splendido sport mi spinge prima di tutto a pedalare e poi a ricercare sempre le novità e scoprire le innovazioni che girano attorno al mondo del ciclismo.
In più farò interviste a ciclisti che hanno una grande storia alle spalle.
Sono anche appassionato di informatica, in particolare ho avuto varie esperienze da Web Master.

Rimani in scia A Ruota Libera!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *